15 June, 2013 11:53

“Nella medicina moderna vi è una deprecabile forma mentale (spesso legata a disinformazione pura e semplice) che presuppone che per qualunque malattia esista un farmaco· semplice e sicuro in grado di risolvere il problema. Tale forma mentale, molto “occidentale”, è purtroppo diffusa sia tra i medici che tra i pazienti, che spesso cam- biano terapeuta se questi spiega loro in parole gentili “che la sua cura passa anche attraverso una partecipazione attiva del soggetto malato. La richiesta da parte del medico di un~ sforzo nella direzione di una rieducazione alimentare, di un recupero delle nostre naturali capaci- tà di movimento, dell’accettazione del fatto di non essere onnipoten- ti, o del tentativo di vivere in modo meno convulso e stressato, spes- so è vissuta come un’interferenza indebita nella vita del malato, che invece vorrebbe poter continuare a fare tutto ciò che fa, pretendendo . dal medico un farmaco magico in grado di fare sparire qualunque sintomo. Anzi, il malato a cui si spieghi che può risolvere almeno in parte i suoi problemi semplicemente mangiando meglio e cammi- nando un’ora due volte alla settimana, si sente sottovalutato e smi- nuito. ” Ma come? lo sottopongo al medico un problema serio, e lui mi dice solo di non mangiare zuccheri e di andare a piedi al lavoro? Allora non ha capito!”

Speciani Attilio, Speciani Luca, Prevenire e curare la depressione con il cibo, Rizzoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...